Estratto di vaniglia per le ossa

L'acido vanillico potrebbe essere utile nel trattamento dell'osteoporosi postmenapausale

WhatsApp Share

L'acido vanillico è un polifenolo e, negli ultimi anni, è diventato famoso per le sue qualità: è un agente antibatterico e sopprime efficacemente la produzione di sostanze proinfiammatorie. Non solo. Secondo una ricerca cinese, potrebbe proteggere e trattare le donne con osteoporosi postmenopausale.

Il team ha scelto l'acido vanillico perché studi precedenti ne avevano dimostrato l'attività estrogenica. Per questo, ha ipotizzato potesse agire come analogo dell'estrogeno, modulando la mineralizzazione ossea e l'equilibrio tra osteoclasti e osteoblasti.

Sono stati utilizzati quaranta ratti femmina. Gli animali sono stati sottoposti a laparotomia bilaterale o ovariectomia bilaterale. Per valutare la qualità ossea dei femori, i ricercatori hanno misurato il contenuto minerale osseo, la densità minerale ossea e la forza biomeccanica delle ossa.

I ratti che ricevevano acido vanillico avevano ossa migliori sotto tutti i punti di vista. Secondo i ricercatori questo era dovuto all'azione dell'acido vanillico sui recettori degli estrogeni dei ratti e alla stimolazione della produzione di osteoblasti.

Nonostante questa premessa, i ricercatori hanno riconosciuto i limiti dello studio: si sono concentrati esclusivamente sul femore e non hanno preso in considerazione altre ossa, come la tibia o le vertebre. Inoltre, la "micro-architettura del femore" non era soggetta a un esame più approfondito. Seguiranno altri studi.

La vaniglia è una bacca davvero preziosa, non a caso è la seconda spezia più costosa al mondo.