E' boom di orti urbani e aree verdi

 Crescono in citta' le aree dedicate a orti urbani e spazi verdi, anche grazie alla crisi

WhatsApp Share

Non tutte il male vien per nuocere. Nemmeno la crisi: è proprio in questo periodo di difficoltà, infatti, che nelle città sono aumentate le aree verdi e gli orti urbani. Nei capoluoghi italiani è stato raggiunto il record di 3,3 milioni di metri quadrati di terreno di proprietà comunale, divisi in piccoli appezzamenti e adibiti alla coltivazione ad uso domestico, all'impianto di orti e al giardinaggio ricreativo. I dati sono stati svelati da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat.

La crescita degli orti urbani rappresenta 'una risposta alla crescente domanda di verde anche nelle città che complice la crisi spinge 1 italiano su 4 alla coltivazione fai da te per uso domestico'. 'Le coltivazioni degli orti urbani - afferma Coldiretti - non hanno scopo di lucro, sono assegnati in comodato ai cittadini richiedenti e concorrono a preservare spesso aree verdi interstiziali tra le aree edificate per lo più incolte e destinate all'abbandono e al degrado'.

Virtuose in questo sono soprattutto le città del Nord: Bologna e Parma hanno raggiunto155 mila metri quadrati.

 

GC